info@delicatessence.it +39 3397149145
Tartufi pregiati del Molise
26 marzo 2015
0

Le prime notizie relative al tartufo compaiono nella Naturalis Historia di Plinio il Vecchio. Nel I secolo d.C., grazie al filosofo greco Plutarco di Cheronea, si tramandò l’idea che il prezioso fungo nascesse dall’azione combinata dell’acqua, del calore e dei fulmini. Giovenale spiegò che l’origine del prezioso fungo, a quell’epoca chiamato “tuber terrae”, si deve ad un fulmine scagliato da Giove in prossimità di una quercia.

Dalla notte dei tempi ai giorni nostri i boschi della piccola regione Molise sono ricchissimi di Tuber aestivum (scorzone), Tuber Borchii (bianchetto), Tuber Brumale e Moscatum e del prezioso Tuber magnatum Pico.

Il tartufo molisano, e in particolare quello bianco pregiato, contribuisce alla produzione nazionale con una quota di mercato del 60% e si differenzia dalle altre regioni d’Italia  per l’altissima qualità .

Disponibili tutto l’anno nelle diverse tipologie, in relazione ai  periodi di raccolta, i tartufi bianchi, neri, estivi e bianchetti si contraddistinguono per i loro inconfondibili sapori e profumi, tipici d’ogni specie e tanto diversi tra loro da consentire la realizzazione di piatti unici.

Specie di tartufo e periodi di raccolta
Tartufi e periodo di raccolta

Vi invitiamo a contattarci per ulteriori informazioni sui periodi di raccolta e disponibilità di tartufi freschi. Una selezione di deliziosi tartufi conservati è sempre disponibile sull’e-commerce  Prodotti tipici del Molise.

Lascia un commento